"VINILICI. Perché il vinile ama la musica"

DAL 20 NOVEMBRE 2018 AL CINEMA

leggi il comunicato stampa

Non c’è macchina del tempo più bella di un disco in vinile.

 

Il docufilm Vinilici vuole indagare sul ritrovato interesse per la musica su vinile in Italia.

 

I dischi in vinile, infatti, non sono più acquistati solo dai collezionisti ma anche da una nuova e più ampia schiera di appassionati di diverse età. Ma si tratta di un nostalgico ritorno al passato o di una concreta opportunità per il futuro?

 

Attraverso le testimonianze di musicisti, autori, collezionisti, audiofili, venditori, sociologi, appassionati, Vinilici sarà la storia di un’icona, il disco: dalla registrazione alla stampa, dalla distribuzione all’acquisto, dall’ascolto alla “tramandabilità”.

 

 

Il film affronta argomenti che evidenzieranno i motivi di questo interesse, partendo da…

 

-       Lo si fa per passione o per moda?

-       Acquisti on line, più facili e veloci, o in negozio verificando con mano la qualità?

-       Le rarità: quanto costa questa passione?

-       Le copertine: vere e proprie opere d’arte visiva. Un racconto nel racconto.

-       Come viene prodotto un vinile?

-       I collezionisti, esseri mitologici metà uomo e metà disco

-       Un oggetto che si tramanda, restando unico!

-       Il mercato dei bootleg, fake e counterfeit.

-       Dove e come si conservano i dischi?

-       Interessano di più i vecchi abum o quelli di artisti più recenti?

-       Vinile o Musica liquida? Due formati molto diversi e difficili da paragonare, ognuno con le proprie forze e debolezze.

-       Un vinile sul piatto può trasformare la musica in un’esperienza fisica e visiva.

 

…ed altro ancora…

 

Il nuovo interesse è anche per il giradischi e per la qualità del suono, che risulta essere più naturale, un suono che emoziona, perché spesso la passione per i dischi in vinile si accompagna ad una buona conoscenza della musica e del modo di ascoltarla. Non essendo facilmente trasportabili e fruibili su supporti da “passeggio”, i dischi in vinile risultano perfetti per chi intende godere della musica come momento di relax.

 

Alla fine scopriremo che le testimonianze hanno tutte un punto in comune: chi ama la musica ama il vinile perché il vinile ama la musica!

 

Con la partecipazione di: Renzo Arbore, Claudio Austoni, Bruno Bavota, Simona Burini, Alessandro Cereda, Claudio Coccoluto, Paolo Corciulo, Antonio De Spirito, Massimo De Vita, Marco Di Virgilio, Elio E Le Storie Tese, Fernando Esposito, Fernando Fratarcangeli, Pino Imparato, Renato Marengo, Paolo Mazzucchelli, Mogol, Anita Pesce, Alessandro Pomponi, Massimiliano Pone, Giulio Cesare Ricci, Red Ronnie, Lello Savonardo, Gianni Sibilla, Stefano Tarquini, Claudio Trotta, Lino Vairetti, Bruno Venturini e Carlo Verdone.

 

Il film è ideato da Nicola Iuppariello - già curatore del volume "Vinilici. La passione per il disco" e di DiscoDays, la fiera del disco e della musica a Napoli, e scritto insieme a Vincenzo Russo, organizzatore di eventi musicali e del DiscoDays è prodotto da Iuppiter.eu e realizzato da Napoli Film Industry con la regia di Fulvio Iannucci.

 

 

Il film è stato sostenuto da centinaia di appassionati  grazie ad una campagna di crowdfunding che ha permesso di raccogliere le risorse necessarie per la sua realizzazione.

 

vinilici@iuppiter.eu

 

 

In occasione dell'uscita al cinema di Vinilici. Perché il vinile ama la musica è disponibile la colonna sonora pubblicata esclusivamente su vinile in un'edizione in tiratura limitata promozionale.

 

La selezione musicale è strettamente legata ai protagonisti e contiene alcuni brani registrati durante la realizzazione del docufilm.

 

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA - VEDI LA COPERTINA FRONTE - VEDI LA COPERTINA RETRO

 

 

 

© 2018 www.iuppiter.eu | facebook.com/iuppiter.eu